Alimentazione naturale

Come per l’uomo anche per il cane l’alimentazione determina lo stato di salute e benessere, il livello di energia, la longevita’.

Se ci nutrissimo solo di cibi industriali, altamente processati, ricchi di additivi chimici e di zuccheri, entro breve cominceremmo a sentirci meno bene, presenteremmo sintomi via via piu’ seri fino a sviluppare patologie gravi: diabete, obesita’, dermatiti fino al collasso generale dell’organismo.

Alcuni di voi ricorderanno che nel 2004 il regista americano Morgan Spurlock si sottopose a un esperimento che documento’ in un lungometraggio dal titolo Super Size Me. L’esperimento prevedeva che Spurlock mangiasse tre pasti al giorno per trenta giorni consecutivi da McDonald’s e nel caso gli avessero chiesto se desiderava la porzione gigante (Super Size per l’appunto) lui doveva rispondere si. L’intera epopea fu seguita da vicino dal medico curante di Spurlock che, dopo quindici giorni, gli intimo’ di sospendere l’esperimento perche’ i valori epatici, il colesterolo alle stelle, la scomparsa della libido, l’incredibile aumento di peso facevano presagire li peggio.

La stessa cosa accade ai nostri cani, che mangiano per anni lo stesso cibo industriale e ingeriscono ogni giorno quantitativi minimi di conservanti e additivi, che alla lunga si accumulano in grandi quantita’ nell’organismo.

Il cane e’ un carnivoro. Nonostante conviva con l’uomo da millenni, il suo organismo rimane invariato e il fatto che sopravviva per dieci o quindici anni mangiando l’equivalente del nostro fast food, significa solo che e’ molto resistente, non che quell’alimentazione gli faccia bene. Infatti moltissimi cani presentano i sintomi caratteristici di una alimentazione sbagliata: orecchie maleodoranti e sempre sporche, otiti, pelo opaco e forfora, pruriti, dermatiti, diarrea frequente, bassi livelli di energia, invecchiamento precoce. L’industria alimentare riesce a farci credere che l’alimentazione canina e’ una questione delicata e che solo la “scienza” puo’ dosarne in maniera equilibrata i nutrienti. Purtroppo non e’ cosi’. I nutrienti a cui si fa riferimento sono chimici e vengono aggiunti ad alimenti morti, che nella cottura ad altissime temperature hanno perso ogni valore biologico. Gli ingredienti del cibo per cani sono scarti non adatti al consumo umano, ovvero non sono commestibili. Spesso sono contaminati da salmonella perche’ le condizioni igieniche degli stabilimenti di produzione sono pessime, o da tossine che si accumulano nei cereali stoccati a temperature troppo elevate.

L’alimentazione naturale consente al proprietario di assumersi interamente la responsabilita’ della salute del proprio cane, scegliendo per lui gli ingredienti adatti, variando la sua dieta, mantenendolo in salute a lungo. L’alimentazione naturale rafforza il legame con il proprio cane, e dopo un primo momento di rodaggio, diventa divertente e appagante. Tutti i nostri cani mangiano carne, uova, ricotta, verdure crude sminuzzate e verdure cotte con miglio, avena, mais. Il veterinario non li vede mai, se non per i vaccini, e dopo una iniziale diffidenza (i veterinari sono istruiti a non mettere in discussione il cibo industriale) ha dovuto ammettere che i nostri cani non hanno bisogno di lui….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...